4 agosto San Gimignano – Monteriggioni, una tappa da campioni!

Dopo una buona dormita e relativa colazione presso il B&B Le undici lune di San Gimignano, riprendiamo il cammino per la nuova tappa verso Monteriggioni di 29 km. Che la giornata fosse cominciata un po’ in maniera rocambolesca, lo testimonia il fatto che, verificando le tappe successive e relative prenotazioni degli alberghi, ci accorgiamo che Monica ha deciso che la nostra via francigena doveva, per qualche oscuro motivo, passare per Melito di Napoli avendo lei fatto una prenotazione in quel posto! ( ovviamente per errore!).Disdiciamo prontamente quella prenotazione che ci avrebbe sicuramente  fatto arrivare a Roma  con qualche mese di ritardo su quanto programmato! Ed il cammino riprende tra saliscendi continui, tra miei assoli improbabili su testi arrangiati al momento ed il cinguettio degli uccelli che popolano le campagne toscane. Ad un certo punto un cartello indica che la direzione della via francigena prosegue in salita ( e su questo non avevamo alcun dubbio!) verso destra. Da buoni pellegrini obbediamo ed in men che non si dica ci troviamo in mezzo a delle case diroccate e del sentiero nessuna traccia. Marco e Monica decidono di cambiare strada e tornare indietro, Giorgio ed io, impossessati dallo spirito di Cristoforo Colombo decidiamo di cercare il sentiero, ci deve essere! Dopo circa mezz’ora di ricerche ed un caldo suino, siamo costretti anche noi a tornare indietro per poi riunirci più tardi con gli altri due. Questo ci fa perdere molto tempo ed allungare la tappa! Nel frattempo, le stigmate si sono impossessate dei mignoli dei piedi di Monica che  cominciava ad avere le visioni e voleva riprenotare a Melito di Napoli! Nooo! Il gruppo è costretto a dividersi nuovamente, Monica ( e Marco x solidarietá…ok abbiamo capito….) si dirigono in “carrozzerria” per sistemare le vesciche mentre Giorgio ed io continuiamo con un percorso alternativo aiutati dagli smartphone. Alla fine, tra strade statali,provinciali e regionali le abbiamo provate tutte! Mancava solo l’autostrada perché non riuscivamo, a causa del sudore, a far restare attaccato il Telepass alla fronte, altrimenti…! Mentre il sole cominciava a scendere abbiamo raggiunto l’albergo dove una splendida piscina ci faceva cenno di buttarci…Stanchi come somari Giorgio ed io non abbiamo resistito ed abbiamo seguito il consiglio! Non sapevamo peró che per andare a cena, essendo il posto immerso nella natura, avremmo dovuto inforcare delle biciclette e pedalare fino al ristorante. Praticamente una gara di triathlon oggi!

Non sto a raccontare il rientro dal ristorante, vi basti sapere che, tra fiumi di vino,Giorgio continuava ad ordinare un tiramisù che era terminato!

Domani Siena, e speriamo che i cantucci ed il vin santo non facciano il resto….Roma é ancora lontana…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...